Premium Sport

Boca Juniors, Tevez: "Sette mesi di vacanza in Cina"

L'Apache ammette: "Non sapevo cosa stessi facendo lì, l'allenatore e il presidente avevano ragione"

  • TTT
  • Condividi

"Sono stato in vacanza per sette mesi in Cina, appena ci ho messo piede sognavo già di tornare in Argentina". Non sembrano parole da Carlos Tevez, eppure a pronunciarle è proprio lui, l'attaccante del popolo che poco prima di compiere 33 anni si è fatto un regalo da 38 milioni di euro. O meglio, l'ha semplicemente accettato a gennaio dell'anno scorso, lasciando l'amato Boca Juniors e trasferendosi a Shanghai per giocare nello Shenhua. Risultato? Tanti, tantissimi soldi, 16 partite e 4 gol.

"Le critiche dell'allenatore e del presidente dello Shanghai erano giuste, non sapevo cosa stessi facendo lì", spiega Tevez. Che poi rincara la dose: "So che ci sono persone infastidite dal modo in cui me ne sono andato, ma è normale. Non ero in grado di dare il 100%, qualunque cosa avessi fatto avrebbe fatto male ai tifosi. Ora i sostenitori del Boca mi vedranno con la loro maglia e saranno felici". Anche perché nel suo Boca non potrà permettersi neppure 7 giorni di vacanza.