Premium Sport

Argentina, arbitro picchiato a sangue

Follia nel Federal B, torneo di quarta serie: i tifosi del Pergamino hanno pestato il direttore di gara e i suoi assistenti invadendo il campo al 90', prima del fischio finale

  • TTT
  • Condividi

Follia totale, violenza bruta. Succede in Argentina, campionato Federal B, corrispondente alla quarta serie: si giocano i quarti di finale tra Juventud de Pergamino e Independiente de Chivilcoy, gli ospiti sono avanti 1-0 al 45' del secondo tempo quando i tifosi della Juventud invadono il campo e si scagliano contro l'arbitro e i direttori di gara.

La foto che fa il giro del mondo è eloquente: un membro della terna è seduto, forse mezzo svenuto, in quello che probabilmente è il bagno dello spogliatoio, con i pavimenti sporchi di sangue. I nomi diffusi dalla stampa argentina sono quelli di Bruno Amiconi (l'arbitro), Marcelo Acosta e Mauricio Luna (gli assistenti): i media parlano di "risposta passiva e debolissima della polizia", tutti e tre sono stati trasportati in ospedale.

Un episodio simile accadde nella scorsa stagione a un altro club l'Ayacucho, che pagò con la retrocessione. Ma è chiaro che un fatto di tale violenza genera un'eco che va al di là della pena che sarà riservata alla società.