Premium Sport

Udinese, Behrami si confessa: "Ho messo la testa a posto"

Il centrocampista: "Un errore lasciare Napoli, Delneri non lo capisco..."

  • TTT
  • Condividi

Valon Behrami è tornato in Italia dopo le avventure con Genoa, Verona, Lazio, Fiorentina e Napoli, e all'esordio dal primo minuto con la maglia dell'Udinese ha già stabilito un record: è risultato il calciatore che ha corso di più in Serie A (12.278 chilometri).

Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport', il centrocampista svizzero ricorda il suo passato italiano ("Con Lotito mi sono lasciato malissimo. Non mi sono presentato in ritiro, ho fatto scrivere dall’avvocato, volevo andarmene. Errori che non rifarei") e assicura di essere cambiato: "Diciamo che ho messo la testa a posto e sono nel pieno della maturità".

Il grande rimpianto della sua carriera è quello di aver detto addio al Napoli ("Ho lasciato una piazza incredibile, la Champions, per finire all'Amburgo in un gran casino con 4 cambi di allenatore"), dove Behrami è cresciuto grazie a Mazzarri: "Mi ha fatto migliorare molto dal punto di vista del carattere, mi ha insegnato a rispettare i compagni e a comportarmi da professionista".

Da un tecnico all'altro, Behrami a Udine ha trovato Delneri, con cui la comunicazione è un po' complicata, nonostante lo svizzero parli perfettamente l'italiano: "In allenamento si capisce tutto, in partita è più molto complicato: col Genoa ogni tanto dovevo farmi ripetere qualcosa dai compagni..."