Premium Sport

Serie A, Udinese-Palermo 4-1: Delneri inguaia Lopez

Sblocca Sallai, poi i friulani ribaltano il risultato: salvezza sempre più lontana per i siciliani

  • TTT
  • Condividi

L'entusiasmo di Baccaglini è contagioso fino a un certo punto. Finché, cioè, il suo Palermo non si arrende alla prima difficoltà. Lopez aveva chiesto alla sua squadra di cominciare a far punti, a Udine arriva un'altra batosta tutto sommato inattesa considerando la svolta societaria e le difficoltà che i rosanero avevano creato alla Roma: finisce 4-1 e la salvezza si allontana sempre di più perché è vero che l'Empoli resta distante 7 punti, ma le giornate a disposizione per la rimonta sono sempre meno, ora appena 9.

La batosta è inattesa anche per come si mettono le cose in campo con i rosanero che fanno subito la partita e la sbloccano al 12' con Sallai dopo una splendida azione di Aleesami. Ma non basta, perché piano piano l'Udinese guadagna campo e ha il merito di pareggiare poco prima dell'intervallo con un gran destro di Thereau dal limite.

È forse questo l'episodio che cambia la partita perché nella ripresa il Palermo si sgonfia troppo presto e al 60' subisce il sorpasso da Zapata, bravo ad approfittare di un rimpallo in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo. L'attaccante segna per la terza partita di fila e dà il la alla goleada bianconera completata da De Paul (sull'ennesima azione avviata da Zapata) e da Jankto, che riprende la respinta del portiere e insacca facilmente. Poco prima si era fatto espellere Diamanti, il migliore con la Roma e oggi troppo nervoso. Delneri rovina così la sua ex squadra e porta a casa il terzo risultato utile di fila.