Premium Sport

Serie A, Napoli-Genoa 1-0: Albiol riapre la caccia alla Juventus

Gli azzurri colpiscono due pali poi risolvono da calcio piazzato: -2 dai bianconeri

  • TTT
  • Condividi

Il Napoli ritrova la vittoria con più fatica del previsto, battendo anche la sfortuna e con uno dei protagonisti probabilmente meno attesi ma la rete di Albiol potrebbe anche essere la più pesante di tutta la stagione: con l'1-0 al Genoa, gli azzurri si riportano a due punti di distanza dalla Juventus e tengono apertissime le speranze di scudetto. Dopo un punto in due partite la squadra di Sarri si rialza con il minimo scarto, segnale che la vetta persa ha lasciato scorie (più nella testa che nelle gambe) non del tutto superate ma niente più di questa vittoria può "guarire" questo blocco.

Dopo una mezz'ora iniziale sulla falsariga di quella vista contro Roma e Inter (squadra lenta, a tratti quasi scoraggiata e pure vicina allo svantaggio con le occasioni sprecate da Lazovic e Spolli senza contare l'infortunio di Hamsik che lo costringe al cambio), il Napoli - che comunque aveva creato una grande occasione con Mertens - alza i giri del motore e nel finale di frazione cerca di dare un senso al finale di campionato ma Allan si mangia un rigore in movimento mentre Insigne colpisce il palo di testa da calcio d'angolo.

La ripresa si apre con il secondo legno: la staffilata dal limite dell'area di Mertens supera Perin, prende il palo interno ma non entra in porta. L'incantesimo allora viene spezzato su calcio piazzato, merito di Raul Albiol che si toglie lo sfizio di segnare la terza rete in carriera in serie A, due anni e due mesi dopo l'ultima e proprio nel giorno della 200.ma presenza in maglia azzurra: il colpo di testa in anticipo su Biraschi vuol dire che la caccia alla Juventus è di nuovo aperta e il raddoppio fallito nel finale da Insigne diventa meno amaro per il San Paolo.