Premium Sport

Sampdoria, Ferrero: "Reina, che faccia tosta: ha truffato l'arbitro, vada ad Alitalia"

Il patron blucerchiato attacca ancora il portiere del Napoli: "Tra i più antisportivi nel mondo del calcio "

  • TTT
  • Condividi

Napoli-Sampdoria non finisce più. L'espulsione di Silvestre contestatissima dai blucerchiati ha lasciato strascichi pesanti e così Massimo Ferrero è passato di nuovo all'attacco "Sono ancora arrabbiato - ha detto a Radio Crc - non con l’arbitro ma con Reina. Un calciatore dal suo spessore può essere assunto come il nuovo simulatore dell’Alitalia perché cercano un signore. Reina, anziché fare il portiere del Napoli, può andare a lavorare lì. E’ Reina che ha indotto l’arbitro all’errore e non è la prima volta che lo fa. Di Bello è stato truffato da Reina che è uno dei calciatori più antisportivi che esistono nel mondo del calcio. Lo ha messo nella condizione di sbagliare".

ATTACCO - "Ho sempre difeso gli arbitri - insiste Ferrero - Non ce l’ho con gli arbitri, ma rivedendo le immagini, Reina ha avuto anche la faccia tosta di dire cose inesatte. Noi abbiamo delle persone di spessore nella procura federale e una categoria di arbitri invidiabili. Sono arrabbiato perché stavamo vincendo la partita e l’antisportività di Reina non ha scuse poi sarà la procura a decidere il da farsi. Di Bello ha arbitrato una partita perfetta e se Reina non lo induceva nell’errore forse la partita la vincevamo pure. O magari perdevamo o pareggiavamo. Tutti devono sapere che non sto facendo marcia indietro, ho sempre pagato perché dico la verità e mi amano perché sono una persona genuina. Dico solo la verità, sono un presidente operaio e ho visto che l’arbitro è in buona fede perché Reina lo ha indotto in errore".