Premium Sport

Milan, spunta Fisher come nuovo proprietario

L'imprenditore americano interessato a rilevare il controllo del club

  • TTT
  • Condividi

Continuano le manovre attorno al Milan: mentre Li Yonghong si muove per cercare quel socio di minoranza che gli consentirebbe la continuità aziendale, rinviando ancora l'ingresso di Elliott, oltre a sperare di convincere l'Uefa a confermare l'Europa League, circola un nuovo nome che aspirerebbe a diventare il nuovo proprietario rossonero.

In questo senso, Il Sole 24 Ore riporta come il socio di minoranza dovrebbe fornire inizialmente i 32 milioni di euro necessari entro metà giugno per l'aumento di capitale del club: così Mr. Li si terrebbe il club almeno fino ad ottobre. I margini di manovra sono scarsi, i tempi risicati: il quotidiano finanziario vede difficile un socio di minoranza che versi quella cifra in pochi giorni senza chiedere condizioni certe, come poter avere un'opzione a crescere nel capitale.

Elliott, intanto, continua a lavorare nell'ombra. Sinora Li Yonghong ha rispettato ogni scadenza ma ad ottobre dovrà essere rimborsata una cifra più grande, i 303 milioni di euro (più interessi) prestati per comprare il Milan, e non è da escludere che nei prossimi quattro mesi non bussino alla porta figure che puntano a rilevare il controllo dell'intero club. In questo senso, il nome nuovo è quello di John Fisher: il magnate americano, già proprietario di Oakland Athletics (baseball) e azionista in San Jose Earthquakes e Celtic Fc (calcio), è alla finestra.