Premium Sport

Milan, con Montella si vola: mai così bene dalla stagione 2011/12

Soltanto nell'anno post-scudetto i rossoneri fecero più punti alla fine del girone d'andata

  • TTT
  • Condividi

La vittoria ottenuta nel finale contro il Cagliari ha permesso al Milan di chiudere il girone d'andata a quota 36 punti. Potenzialmente potrebbero essere 39 perchè i rossoneri devono ancora disputare la partita contro il Bologna, rinviata a causa dell'impegno in Supercoppa contro la Juventus. Numeri significativi, numeri da Champions per Montella. Il club di via Aldo Rossi non andava così bene dalla stagione 2011/12: allora i punti conquistati furono 40 (con una gara in più). Quel campionato si concluse con lo scudetto della Juve (il primo dei cinque consecutivi) e la grande delusione del Diavolo. Era il Milan di Allegri, di Ibrahmovic, Thiago Silva, Nesta, Gattuso, Seedorf... un altro Milan insomma.

Nel 2012/13, quando venne agguantato il terzo posto all'ultima giornata, i punti conquistati furono 'soltanto' 30 e nelle annate successive 22 (Allegri), 26 (Filippo Inzaghi) e 29 (Mihajlovic). I dati sono dunque a dir poco incoraggianti e spingono a credere nel sogno Champions. Ma c'è di più. Altri numeri infatti certificano l'ottimo lavoro svolto fin qui da Montella. La difesa risulta infatti la terza meno battuta del campionato con 20 gol al passivo (alle spalle di Juventus e Roma). E' il migliore rendimento degli ultimi 5 anni: la coppia Paletta-Romagnoli rappresenta ormai una sicurezza davanti a Donnarumma, a dispetto di chi pensava che 25 milioni per il giallorosso fossero troppi e che il centrale argentino naturalizzato italiano non fosse all'altezza. La Serie A insegna: arriva in alto chi subisce meno reti. Montella e il Milan sembrano, almeno per il momento, aver imparato la lezione.