Premium Sport

Lo Monaco: "Fassone non capisce di calcio e mette in difficoltà Montella"

L'ad del Catania: "Lotito, non avrei preso Nani. Napoli, Mertens è un animale"

  • TTT
  • Condividi

Dopo la primissima esperienza sulla panchina della Roma, è al Catania che Vincenzo Montella si è fatto un nome tra gli allenatori di serie A: era la stagione 2011-12, Pietro Lo Monaco era ad dei siciliani (come oggi) e il rapporto tra il dirigente e l'allenatore rossonero è rimasto saldo negli anni. Ecco il perché della strenua difesa di Lo Monaco a Radio Incontro Olympia: "Fassone non capisce nulla di calcio, sta creando confusione e mettendo in difficoltà un tecnico bravissimo come Montella. Derby delicatissimo, rischia di più il Milan rinnovato mentre l'Inter sta seguendo un percorso più lineare".

Lo Monaco ha parlato anche degli altri due big match di giornata: "Juve-Lazio non semplice per i bianconeri, merito di Inzaghi: sta dimostrando l'entusiasmo di un giovane e la lungimiranza di un vecchio". L'ad del Catania non risparmia frecciate neanche a Lotito: "Ha speso 30 milioni per Bruno Jordao e Pedro Neto ma io non li conosco, gli avranno detto che sono fenomeni. Felipe Anderson farà fatica a rientrare in squadra, già l'anno scorso si sono defilate tante squadre interessate a lui: io sono un fautore dell'esplodi, vendi e non ti penti. Nani non l'avrei preso".

Infine, su Roma-Napoli: "Gli azzurri hanno davanti un animale come Mertens capace di scardinare qualsiasi difesa. Sarri è arrivato a questa mossa per disperazione: non vedeva Gabbiadini e non voleva dare riferimenti offensivi. È l'unica squadra piacevole da guardare".