Premium Sport

Lazio, Keita non convocato: "L'esclusione mi fa male"

L'attaccante salta la Supercoppa contro la Juve e fornisce la sua versione dei fatti: "Stavo bene, questa decisione mi crea disagio psicologico"

  • TTT
  • Condividi

Claudio Lotito aveva assicurato che con Keita ci sarebbe stato un chiarimento, Simone Inzaghi qualche ora dopo in conferenza stampa aveva riacceso l'allarme: "Non so se giocherà, voglio solo ragazzi che diano il 100%". Quel "non so" è diventato un no, perché non è stato neppure convocato: il retroscena emerso inizialmente era che l'attaccante della Lazio avrebbe manifestato al tecnico un fastidio muscolare. Lui, poi, ha fornito la sua versione dei fatti.

"La mancata convocazione per la finale di Supercoppa - ha scritto su Twitter - mi ha profondamente amareggiato. È la prima partita importante della stagione, per la quale mi ero preparato e mi sono fatto trovare pronto. La decisione della società, evidentemente estranea a criteri puramente sportivi, mi crea un disagio psicologico del quale non so valutare adesso le conseguenze". 

Si avverte l'aria di una guerra legale. La Juve resta alla finestra, più o meno: il giocatore ha allestito da mesi un vero e proprio braccio di ferro con il club affinché accetti l'offerta bianconera di 20 milioni più bonus, inferiore ai 30 richiesti da Lotito. Chissà come andrà a finire. Intanto, contro la "sua" Juve, Keita non giocherà.