Premium Sport

Juventus, Allegri: "Non è stata una risposta, ma un'altra grande prova"

Il tecnico: "Il 2-2 col Tottenham non è una tragedia. Che fastidio sentire che ci siamo difesi"

  • TTT
  • Condividi

Massimiliano Allegri mette i puntini sulle i. E a chi gli chiede della reazione della Juve dopo il pari col Tottenham risponde chiaramente: "Non è stata una risposta, è stata un'altra grande partita dei ragazzi". Del resto al tecnico non sono piaciute le critiche per il 2-2 in Champions e lo aveva fatto capire subito, così anche dopo il successo nel derby parla molto di quella partita.

"Martedì la Juventus ha sbagliato molto tecnicamente dopo il 2-0, ma ha avuto più occasioni del Tottenham e questo fa sì che andremo a Londra nelle migliori condizioni mentali. La Juve è una squadra forte, formata da giocatori straordinari che per anni lotta fino in fondo in tutte le competizioni. Se per una volta si fa 2-2 col Tottenham, non è una tragedia"

"Anche in condizioni di emergenza ci siamo divertiti - spiega Allegri parlando del derby -. Dybala ha fatto buoni 30 minuti, ha giocato bene tecnicamente, ha tenuto palla, si è fatto fare due falli. Sono contento di lui, di tutti i ragazzi e di tutto il gruppo. Mi sembrava rischioso far entrare subito Dybala in quel momento della partita, quando si è fatto male Higuain. Ho messo Douglas Costa centravanti e abbiamo palleggiato bene. Alex Sandro ha fatto una buona partita e anche Sturaro. Un bel risultato contro il Torino tosto e organizzato".

"Giustamente la critica va a cercare difetti, magari dicendo che la Juve gioca peggio di altri o male, ma tutti gli anni siamo in lotta per tutto. Dopo il Tottenham mi ha infastidito soprattutto il fatto che in una partita in cui la Juve ha sbagliato molto tecnicamente, si è detto che abbiamo difeso molto. Ma se perdi palla è chiaro che ce l'hanno gli altri. Nonostante ciò, la Juve ha avuto 6 palle gol importanti contro le poche del Tottenham. Il calcio è opinabile, queste critiche stimolano molto e mi divertono. Ma la squadra può e deve migliorare sul piano del palleggio"