Premium Sport

Inter, Candreva: "Umiltà, lavoro e Spalletti i nostri segreti"

Il centrocampista a Premium: "La Juve è la più forte, noi andremo lì a giocarcela. Icardi? Se non segna, non entra più da me"

  • TTT
  • Condividi

"Siamo entrati nella settimana più bella del campionato". Le parole di Antonio Candreva, nell'intervista rilasciata a Premium Sport, la dicono lunga su quale sia l'attesa che si vive ad Appiano Gentile in vista di Juventus-Inter, in programma sabato alle 20.45. I nerazzurri, in testa al campionato da imbattuti, puntano a conservare la leadership.

"Il segreto di questa Inter è l'umiltà, il lavoro. Il segreto è che siamo tutti titolari, siamo un bel gruppo - spiega Candreva -. Anche mister Spalletti è un grande segreto. Cos'è cambiato? Quello che è successo l'anno scorso volevamo subito archiviarlo, è stato un anno deludente e quest'anno siamo partiti con un'altra testa"

"Essere in testa senza aver mai perso significa andare a Torino e avere una grande consapevolezza dei nostri mezzi. Sappiamo che la Juventus è la squadra più forte del campionato e che è stata la padrona in questi ultimi anni, ma andremo lì a giocarcela. Io non sono mai stato un grande goleador, mi piace fare assist ai compagni e vincere le partite. Anzi, ci piace vincere le partite, siamo felici così".

"Sarà una partita tosta in cui servirà concentrazione, una gara fisica. Sono queste le componenti per farci fare un grande match, ci stiamo preparando al meglio e siamo pronti a questa partita di sabato. Noi senza coppe? Riposati o no, sappiamo quale sia la nostra strada e sappiamo dove vogliamo arrivare alla fine del campionato. Scudetto? Dobbiamo pensare partita dopo partita, siamo consapevoli delle nostre qualità e che siamo un grandissimo gruppo". Con un top player, Mauro Icardi. Che spesso, insieme a Gagliardini, va a casa sua a tagliarsi i capelli. "L'importante è che poi Mauro la domenica segni - dice Candreva ridendo - altrimenti non entra più...".