Premium Sport

Gabigol: "Fallimento all'Inter? Mah, ho sempre giocato bene"

L'attaccante in prestito al Benfica: "Resto qui, poi decideranno i club: non è facile per un brasiliano al primo anno in Europa"

  • TTT
  • Condividi

"Non è vero che voglio andarmene". Magari non se ne andrà davvero Gabigol, anche se finora, al Benfica, non ha mostrato molto di più di quanto abbia fatto all'Inter. Tre presenze in tutta la stagione, due da subentrato e una sola da titolare, per un totale di 89 minuti in campo. E zero gol, anche perché quando ha giocato, lo ha fatto quasi sempre da ala destra, come capitava anche in nerazzurro. Così sono cominciate le indiscrezioni di mercato, ma lui smentisce.

"Quando me lo hanno raccontato - ha detto al quotidiano A Bola -, ne sono rimasto molto sorpreso. Sono molto felice al Benfica e spero di essere qui per un anno. Dopodiché parleremo con l'Inter, il fatto di restare o meno non dipende da me. Questo lo decideranno il presidente e l'Inter. Quello che posso fare è dedicarmi ad aiutare il Benfica".

"Io un fuoriclasse annunciato che non ha mantenuto le promesse? Non ascolto molto questi giudizi. Se analizziamo le partite fatte all’Inter, credo di aver giocato molto bene. È difficile dimostrare qualcosa in 10 partite. Ma ci sono persone che credono in me e questo è importante. Non so se io abbia fallito all’Inter. È molto difficile per un giocatore brasiliano che arriva in Europa segnare al primo anno 20 o 30 gol. Sono arrivato all’Inter molto giovane, a 20 anni..."