Premium Sport

Di Maio: "Decreto dignità? Me ne frega se c'è chi paga Ronaldo 400 milioni"

Il ministro e lo stop a pubblicità e sponsorizzazioni delle agenzie di scommesse: "Il gioco d'azzardo rovina le famiglie"

  • TTT
  • Condividi

Sui social si stanno già scatenando i tifosi della Juve. Fanno discutere le dichiarazioni rilasciate da Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, che a Matera ha parlato del Decreto Dignità, molto attaccato nel mondo dello sport per l'abolizione degli spot e delle sponsorizzazioni da parte delle agenzie di scommesse, individuata come una delle mosse contro il gioco d'azzardo.

"Perché venirmi a dire che non posso abolire la pubblicità sul gioco d’azzardo? - ha detto Di Maio - Perché c’è qualche squadra di calcio che perde i soldi per pagare Cristiano Ronaldo 400 milioni di euro? Abbiate pazienza, non me ne frega niente, io abolisco la pubblicità sul gioco d’azzardo perché sta distruggendo le famiglie".