Premium Sport

Di Francesco: "Roma senza limiti, derby da far tremare le gambe"

Il tecnico a Premium: "Auguro a Dzeko lo scudetto in due anni..."

  • TTT
  • Condividi

Derby, Nainggolan, Totti e scudetto: Eusebio Di Francesco a ruota libera nell'intervista esclusiva a Premium Sport al microfono del nostro Marco Cherubini. "La Roma era in crescita, questa sosta è un peccato: speriamo di ripartire come abbiamo finito". Anche perché c'è il derby: "Come la Lazio, avremo poco tempo per prepararlo con tutti gli effettivi. Sarà una partita da alta classifica, faccio i complimenti a Inzaghi per come sta gestendo il gruppo". Il tecnico giallorosso non è di quelli che pensano che una stracittadina valga tre punti come qualsiasi altro match: "Lo dico per esperienza personale: da giocatore mai mi erano tremate le gambe ma mi è successo andando sotto la curva Sud prima del mio primo derby".

Nainggolan ci sarà? "Ci porteremo dietro questa valutazione fino all'ultimo, decideremo tra giovedì e venerdì. Peccato, stava crescendo. Segna meno della scorsa stagione? Parliamo meno dei singoli e più dei meccanismi di squadra, meglio qualche rete in meno ma qualche vittoria in più". Su Schick: "È una prima o seconda punta che ha dato il meglio giocando sul centro-destra. Il campo è grande, uno bravo come lui saprò dove metterlo...".

Dzeko ha parlato di scudetto in due anni, Di Francesco si sbottona meno: "Diciamo che glielo auguro... non ci poniamo limiti o obiettivi, sarebbe bello stare in alto il più a lungo possibile ma la strada è ancora lunga: ci vuole tempo per assimilare un nuova filosofia". I rivali più temibili: "Il Napoli ha eccellenti meccanismi e un ottimo allenatore ma ritengo la Juventus ancora la squadra da battere".

Infine, su Totti: "Non sa ancora cosa fare da grande, è giusto che faccia questo percorso per capire. L'importante è che non faccia l'allenatore perché qui ci sono io! Scherzo, eh...".