Premium Sport

Scottish Premiership, Rangers-Celtic 0-2: decidono Rogic e Griffiths

Primo tempo equilibrato, alla lunga esce la capolista

  • TTT
  • Condividi

Il 409° Old Firm dice ancora Celtic: troppo forte la squadra di Rodgers, troppa differenza tecnica (e anche fisica) con i Rangers che, dopo un primo tempo volenteroso e arrembante, si arrendono nella ripresa prendendo due gol. I Bhoys salgono a 152 vittorie nei derby, a -9 successi complessivi dai cugini. Se Caixinha attendeva questa sfida per vendicare i due derby persi l'anno scorso dovrà farsene una ragione e riprovarci: i campioni in carica intanto volano in classifica a +8 dai Gers (dopo solo sette partite di Scottish Premiership) e ribadiscono il desiderio di conquistare il settimo scudetto consecutivo.

Ad Ibrox gli ospiti partono fortissimo e sfiorano il gol in almeno tre occasioni, pian piano i Rangers riprendono calma e possesso del campo creando anche qualche grattacapo a Gordon: la partita si presenta equilibrata, con scontri ruvidi e potenziali occasioni da entrambe le parti. Nella ripresa ci si aspetta l'assalto dei padroni di casa ma Rogic gela lo stadio: terrificante sinistro che batte Foeringham dall'altezza del dischetto. Il gol non basta per Rodgers che lo sostituisce e, poco dopo, arriva il raddoppio: grande filtrante di Roberts che il mancino Griffiths trasforma in gol di destro.