Premium Sport

La confessione di Lafferty: "Scommettevo su cani e cavalli"

L'attaccante degli Hearts: "Ho perso tanti soldi. Fondamentale l'aiuto dei compagni"

  • TTT
  • Condividi

Kyle Lafferty a cuore aperto. L'attaccante dell'Heart si confessa in un'intervista alla BBC nella quale parla dei momenti bui vissuti in passato. "C'è stato un periodo, nel corso della mia esperienza con i Rangers (2008-12 ndr), in cui non avevo niente di meglio da fare che scommettere, fisicamente oppure online. Non potevo puntare sul calcio, mi era vietato. Scommettevo persino sui cavalli e sui cani, anche se non sapevo nulla al riguardo. Sono finito anche a giocare alle roulette online, perdendo somme molto grandi senza mai preoccuparmi" racconta il 30enne.

L'ex giocatore del Palermo rivela come abbia fatto a combattere questa dipendenza: "L'aiuto dei compagni di squadra è stato fondamentale, sia prima che adesso. La scommessa calcistica ai tempi del Norwich? Era sbagliato e lo sapevo, ma ho ceduto. La FA però mi ha dato una grossa mano, mettendomi in contatto con una clinica in cui svolgevo sedute bisettimanali con uno psicologo. Tuttavia qualcosa non andava: dai l'impressione di chiedere un aiuto ma poco dopo sei già fuori a giocare ancora".

Adesso la situazione sembra migliorata tanto che Lafferty ha realizzato sei gol nelle prime 10 partite di questa stagione: "Sono qui per dimostrare che ho voglia di ripartire da zero, sia come uomo che come calciatore".