Premium Sport

San Lorenzo, Tino Costa: "Mi hanno licenziato via whatsapp"

Termina nel peggiore dei modi l'avventura dell'ex Fiorentina e Genoa nella squadra di Papa Francesco

  • TTT
  • Condividi

Tino Costa come Diego Costa. Il centrocampista ex tra le altre di Genoa e Fiorentina è stato infatti 'scaricato' dal San Lorenzo, dove era arrivato solo l'estate scorsa, con un messaggio via Whatsapp.

Il 32enne ha pubblicato una lettera rivolta ai tifosi del club argentino, dove spiega il modo in cui l'allenatore gli ha comunicato che non rientrava più nei piani della società, lo stesso utilizzato da Antonio Conte qualche settimana fa con Diego Costa: "Me ne vado triste, ma con la consapevolezza di aver indossato la maglia della squadra che ho sempre amato. Da professionista posso accettare che un allenatore non mi tenga in considerazione, ma vedendo il modo in cui mi ha comunicato la sua scelta (un triste audio di whatsapp), posso dire che questa persona non è all'altezza di questo incredibile club".

Tino Costa ha preferito non divulgare le parole dell'allenatore: "Ho pensato a lungo se pubblicare o meno l'audio, ma risulterebbe umiliante e denigrante, quindi preferisco tenerlo per me. Semplicemente grazie a voi tifosi e ai miei compagni, indossare questa maglia è stata la miglior cosa della mia vita".