Premium Sport

Argentina, Sampaoli: "Dybala può esaltare Messi, Icardi va bene per il mio gioco"

Presentato il neo-ct: "Sto tenendo d'occhio più di 100 giocatori"

  • TTT
  • Condividi

"E' un sogno essere qui": si presenta così Jorge Sampaoli, neo ct dell'Argentina. "E' un sogno a lungo cullato - aggiunge - e che coltivavo da quando ero bambino. Ho sempre desiderato questa panchina che mi sembrava così lontana. Oggi questo sogno è diventato realtà ed io sono felicissimo".

Chiamato a risollevare le sorti dell'Albiceleste, Sampaoli ha detto di "volere una squadra fedele alla storia del calcio argentino. Questa nazionale non è un gruppo di calciatori ma rappresenta 40 milioni di argentini". Per questo, fa sapere "sto tenendo d'occhio più di 100 giocatori, ma nessuno deve sentirsi escluso dalla questa lista". Il tecnico, che ha firmato un quinquennale, ha detto di essere "venuto qui per poter costruire qualcosa di importante per il calcio argentino".

Quanto a Leo Messi, "vogliamo che il miglior giocatore del mondo sia felice qui. Lui può giocare ovunque e Dybala può esaltarlo, quello che conta è che abbia compagni che si integrino bene con lui. Ci ho parlato ed è molto eccitato". Parole di stima anche per Icardi: "Mauro è stato convocato in virtù di quello che è stato il rendimento nel suo club, come per tutti i convocati, e perché può rientrare nella nostra idea di gioco. Poi vedremo se si adatterà o meno a ciò che vogliamo”.