Premium Sport

Olimpiadi invernali 2018 a Pyeongchang: i risultati LIVE del 24 febbraio

Gare, medaglie e dichiarazioni dalla Corea del Sud

Aggiornamento in tempo reale

  • TTT
  • Condividi

Corea del Nord, in arrivo il generale Kim

Arriverà domani mattina in Corea del Sud la delegazione nordcoreana di alto livello che prenderà parte alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di PyeongChang. Nonostante le proteste dei partiti di opposizione, Seul ha dato il via libera al capo delegazione Kim Yong-chol, generale ex capo dei servizi segreti militari e attualmente tra i vice presidenti del Comitato centrale del Partito dei Lavoratori con la responsabilità del Dipartimento che cura i rapporti col Sud. La decisione è stata confermata malgrado la protesta di oggi di circa 60 persone nei pressi della Blue House, la residenza presidenziale del Sud: si è trattato dei parenti dei 46 marinai morti a maggio 2010 per l'affondamento della corvetta Cheonan, attribuito a un siluro del Nord. Kim fu ritenuto la mente della "provocazione" e dell'altra di novembre dello stesso anno che provocò altre quattro vittime sudcoreane, 2 militari e 2 civili, a causa del bombardamento d'artiglieria dell'isola sudcoreana di Yeonpyeong. Per il ruolo nei piani nucleari e missilistici, Kim è nella lista delle sanzioni di Usa e Corea del Sud.

Medagliere: Italia dodicesima

Lollobrigida piange: "Mi dispiace"

Francesca Lollobrigida in lacrime dopo la delusione per la mancata medaglia nella Mass Start con lo sprint finale chiuso al quarto posto: "Mi dispiace per l'Italia e per me. In 4 anni non mi è mai capitata una gara così: sono partita perché temevo che l'estone ci doppiasse e a quel punto, quando sono rientrata, mi sono ritrovata in quarta posizione e non sono più riuscita a recuperare. Non potevo fare le capriole. E non ho capito perché le altre non si siano mosse. Dovrò cambiare qualcosa per i prossimi 4 anni".

Giovannini, niente medaglia

Si chiude senza medaglie per l'Italia la penultima giornata di gare alle Olimpiadi invernali: Andrea Giovannini ha chiuso al 12esimo posto la finale della Mass Start del pattinaggio velocità. L'oro è andato al coreano Lee, argento al belga Swings, bronzo all'olandese Verweij.

Lollobrigida, che beffa

Francesca Lollobrigida fuori dal podio: l'azzurra ha chiuso al quarto posto lo sprint finale della Mass Start del pattinaggio velocità e finisce al settimo posto della classifica. Era tra le favorite e ha interpretato bene la gara restando sempre nelle posizioni di vertice, ma non ha trovato la forza nello sprint finale per superare chi le era davanti. L'oro è andata alla giapponese Takagi, argento alla coreana Kim, bronzo all'olandese Schouten. Ultima l'altra azzurra Francesca Bettrone.

PELLEGRINO A PREMIUM: "HO SORPRESO ANCHE ME STESSO"

Pattinaggio, finale anche per Giovannini

Anche Andrea Giovannini conquista la finale nella Mass start del pattinaggio velocità: l'azzurro si è classificato al secondo posto nella batteria numero 1 grazie agli ultimi due sprint e ha strappato il pass.

Pattinaggio, due italiane in finale

Francesca Lollobrigida e Francesca Bettrone sono in finale nella Mass start di pattinaggio velocità: la prima azzurra si è imposta nella batteria numero 1 conquistando lo sprint finale da 60 punti, la seconda ha strappato il pass nella batteria numero 2. Entrambe possono lottare per la medaglia, la Lollobrigida è tra le grandi favorite.

CURLING, IMPRESA STATI UNITI

I Stati Uniti (John Shuster, Tyler George, Matthew Hamilton, John Landsteiner e la riserva Joseph Polo) scrivono anche l'ultimo capitolo di una delle più belle favole di queste Olimpiadi, la squadra maschile di curling - composta da dilettanti e battuta nelle eliminatorie anche dall'Italia - infatti ha vinto l'oro battendo in finale la favoritissima - e team pro - Svezia per 10-7. In tribuna a festeggiare anche Ivanka Trump, figlia del presidente americando Donald.

bob, niente controanalisi per la sergeeva

Niente controanalisi per Nadezha Sergeeva, la bobbista russa trovata positiva a un controllo antidoping ai Giochi di PyeongChang. L'atleta, a cui erano state trovate tracce di trimetazidina assunta attraverso uno spray nasale, ha rinunciato ad andare avanti, accettando il verdetto del primo campione analizzato. Una posizione conciliante che fa sperare al team russo di poter avere l'ok del Cio di sfilare alla cerimonia di chiusura con bandiera e divise ufficiali.

SCI DI FONDO, ALLA FINLANDIA LA 50 KM

Primo oro per la Finlandia a Pyeongchang, è di Iivo Niskanen che ha vinto la 50 km maschile di sci di fondo. Il resto del podio occupati da atleti russi senza bandiera con Bolshunov e Larkov. Giandomenico Salvadori, 16.mo, primo degli italiani.

SCI, TEAM EVENT ALLA SVIZZERA

Niente da fare per l'Italia, che partiva seconda nel ranking, nel team event di sci: Curtoni, Costazza, Tonetti e Vinatzer sono stati eliminati ai quarti dalla Francia, Medaglia d'oro per la Svizzera che ha battuto in finale l'Austria 3-1. Il bronzo è andato invece alla Norvegia, dopo il 2-2 nelle quattro sfide, ha ottenuto un tempo inferiore alla Francia (41"17 contro 41"29).

SNOWBOARD, TOUTANT ORO NEL BIG AIR

Sebastien Toutant ha vinto la medaglia d'oro nel big air maschile di snowboard con il punteggio di 174.25 punti davanti allo statunitense Kyle Mack (168.75) e al britannico Billy Morgan (168.00).

snowboard, delusione azzurra

Lo svizzero Galmarini ha vinto lo slalom gigante parallelo maschile di snowboard davanti al coreano Sangho Lee e allo sloveno Zan Kosir. Piccola delusione per l'Italia, che sperava in una medaglia: Edwin Coratti e Ronald Fischnaller sono stati eliminati nei quarti di finale, battuti dal francese Dufour e propro da Galmarini.

SNOWBOARD, LEDECKA NELLA STORIA

Con l'oro vinto nel gigante parallelo di snowboard, Ester Ledecka è entrata nella storia: la ceca, che già aveva trionfato nel superG dello sci alpino, diventa la terza atleta a conquistare due medaglie d'oro in due sport diversi nella stessa edizione (Thorleif Haug nel fondo e nella combinata nordica a Chamonix 1924, Johan Groettumsbrsten negli stessi sport a St Moritz 1928). Ledecka ha battuto le tedesche Joerg e Hofmeister mentre l’azzurra Ochner era uscita in qualifica, 18esima.