Premium Sport

Schumacher, il "tuo" kartodromo diventa una miniera: "Vergogna"

La pista di Kerpen, dove Michael è cresciuto come pilota, sarà abbattuta e trasformata in zona di estrazione del carbone. Il fratello Ralf è furioso

  • TTT
  • Condividi

La voce di Michael Schumacher non possiamo sentirla, purtroppo. Ma ci vuole poco a immaginare come la penserà: la pista di Kerpen dove il ragazzino ha cominciato a diventare campione diventerà una miniera di carbone. Proprio così: il celebre kartodromo che ha visto all'opera il piccolo Schumi sarà abbattuto e dal 2020 diventerà una zona di estrazione.

Oltre quattro anni fa, il 29 dicembre 2013, il pilota tedesco è rimasto vittima di un incidente su una pista da sci, si è svegliato dal coma farmacologico, ma da allora non appare più in pubblico, né si conoscono le sue condizioni. La notizia sulla "sua" pista conferma che ancora una volta l'aspetto economico prevale su quello delle emozioni: "Non ci sarà una nuova pista di go-kart - ha commentato il fratello Ralf -. È una vergogna che una tradizione e una opportunità per giovani di successo stia per morire".