Premium Sport

MotoGp, Rossi: "L'idea di smettere mi spaventa"

Il Dottore: "Questo mondo è la mia vita, penso ancora al decimo titolo"

  • TTT
  • Condividi

Ormai archiviato un 2017 da dimenticare visto l'infortunio di fine agosto che gli ha tolto il sogno del decimo titolo, Valentino Rossi si proietta già al 2018 con gli stessi tre obiettivi di sempre: "In ordine: voglio vincere un altro campionato mondiale, se no vincere delle gare oppure conquistare podi" le parole a Speedweek.

Ma, per fare questo, serve un progresso della Yamaha: "Quest'anno siamo venuti in pista e poi ripartiti con la stessa difficoltà, alla fine il problema è il solito: l'usura della gomma posteriore. Cercando di risolvere le difficoltà del 2016 ci siamo creati nuovi problemi".

Il contratto del Dottore scade al termine della prossima stagione e in tanti si chiedono quale sarà il suo futuro: "Ho paura di smettere, mi spaventa. La mia vita ruota attorno alla MotoGp. La mia Academy è qualcosa di positivo ma non è la stessa cosa: sarebbe interessante gestire un team in MotoGp anche se è completamente diverso da quello che stiamo facendo ora nelle classi inferiori per far crescere giovani piloti".