Premium Sport

MotoGp, Rossi correrà al Mugello: "Ma che caduta dolorosa"

Il test ha dato esito positivo, il Dottore in pista sin dalle libere: "I primi giorni facevo fatica a respirare"

  • TTT
  • Condividi

Valentino Rossi può correre il Gp d'Italia al Mugello: l'ok è arrivato dai medici della MotoGp che l'hanno visitato direttamente sul circuito toscano. Lo staff medico composto da Di Filippo (Fim), Barbagli (Circuito Mugello) e Charte (MotoGP) ha dichiarato il Dottore "idoneo a correre" dopo il controllo, reso necessario dall'incidente con una moto da motocross per il quale il campione pesarese era stato ricoverato nei giorni scorsi per trauma toracico e addominale. Rossi sarà dunque in pista sin dalle libere di venerdì.

"È stata una brutta caduta molto dolorosa, sono atterrato un metro fuori dalla pista con la mia moto – ha raccontato Rossi, ripercorrendo la dinamica dell’incidente durante una sessione di allenamento su un pista da cross – Le ruote si sono piantate in terra e per questo sono stato sbalzato in avanti. Mi sono subito fatto molto male al petto perché ho dato una gran botta sul manubrio e successivamente in terra. I primi giorni facevo fatica a muovermi e a respirare, ma fortunatamente ho avuto un buon recupero negli ultimi 2 giorni e adesso mi sento abbastanza bene. Non sono ancora al 100%, mi fanno male un po’ di cose però ieri ho provato a fare un giro con la moto e mi sono trovato abbastanza bene. Vedremo domattina cosa accadrà con la mia M1. L’obiettivo è quello di crescere piano piano fino ad essere ok per domenica":