Premium Sport

MotoGp in Argentina, vince Crutchlow davanti a Zarco e Rins

Scintille Marquez-Rossi, Dovizioso chiude settimo

  • TTT
  • Condividi

Cal Crutchlow (Honda) vince il gran premio di MotoGp in Argentina ed è solo la prima delle tante sorprese che ha riservato il circuito di Rio Hondo, a cominciare dalle condizioni atmosferiche che hanno stravolto la griglia di partenza. Vista la pioggia, tanti piloti si sono diretti autonomamente ai box per cambiare le gomme, di fatto "costrigendo" la direzione gara a rinviare la partenza. Non Jack Miller (Ducati) che, partendo dalla pole e rimanendo con le slick, si infuria per poi venire "accontentato": chi ha cambiato le gomme parte dal fondo, in una griglia di partenza mai vista.

In tutto questo, occhio a Marc Marquez: il motore della sua Honda si spegne, lui lo riaccende a spinta rimanendo in griglia, parte a razzo per conquistare la testa della gara ma viene penalizzato con drive through per la manovra, rientrando diciannovesimo. Intanto Zarco (Yamaha) dà una spintarella a Dani Pedrosa costringendolo al ritiro e Miller sogna il bis della (sin qui) unica vittoria in MotoGp datata Assen 2016. Rins (Suzuki) lo infila per poi andare lungo, stesso errore al giro diciannove per lo stesso Miller.

Ma il peggio deve ancora arrivare: Marquez, impegnato in una furiosa rimonta, entra lungo in curva su Valentino Rossi (Yamaha) che, sbilanciato, cade, perde il sesto posto per poi accontentarsi della diciannovesima posizione. Lo spagnolo verrà poi penalizzato di 30 secondi chiudendo 18°. Finisce quindi col successo di Cructhlow davanti a Zarco e Rins. Miller, Vinales, Dovizioso (gara incolore per lui, mai nelle posizioni che contano), Rabat, Iannone, Syahrin e Petrucci chiudono la top ten.

Tra due settimane si vola in Texas, ad Austin.