Premium Sport

Formula 1, il ruggito di Hamilton: vince in Belgio e si avvicina a Vettel

Il tedesco della Ferrari, secondo a Spa, ha solo 7 punti di vantaggio nel mondiale

  • TTT
  • Condividi

Il ruggito di Hamilton. La Mercedes guidata dal pilota inglese ha vinto il Gran Premio del Belgio (quinto successo stagionale). Sul circuito di Spa-Francorchamps la Ferrari di Sebastian Vettel si è dovuta 'accontentare' del secondo posto. Terza la Red Bull di Daniel Ricciardo davanti all'altra Rossa di Kimi Raikkonen (penalizzato di 10 secondi per non aver rispettato la bandiera gialla).

Quinta posizione per la Mercedes di Bottas che ha preceduto la Renault di Hulkenberg e la Haas di Grosjean. Ottava la Williams di Massa, seguita dalla Force india di Ocon e dalla Toro Rosso di Sainz Junior

Nella classifica del Mondiale Hamilton si avvicina a Vettel: il tedesco adesso ha solo sette punti di vantaggio sul rivale.

HAMILTON: "VETTEL AVVERSARIO DAVVERO FORTE"

"Grazie a questo pubblico fantastico, siamo stati molto forti, vedere tutte queste bandiere ha fatto la differenza''. Lewis Hamilton non sta nella pelle dopo aver vinto il Gp del Belgio. ''Vettel è stato un avversario davvero forte. Nel '96 ero qui da spettatore e il sogno mio e di mio padre era tornare qui da piloti, i sogni si realizzano, bisogna dare sempre tutto e non mollare mai'' aggiunge il pilota inglese.

VETTEL: "HO DATO TUTTO, SPERAVO CHE HAMILTON SBAGLIASSE"

''E' vero: abbiamo dato tutto, speravo che Lewis facesse un errore''. Sebastian Vettel nella festa del podio assicura d'aver provato fino all'ultimo a passare Hamilton. ''Temevo di non essere troppo vicino a lui in cima alla collina (dopo la safety car, ndr), ma forse lo ero troppo. Avevamo un ottimo passo, siamo migliorati e guardiamo con ottimismo alla gara di casa a Monza''.