Premium Sport

Ferrari, Vettel: "Grandioso ma che fatica lo sterzo"

Raikkonen: "Non la situazione ideale, chiaro che volevo vincere"

  • TTT
  • Condividi

"Sono al settimo cielo, ma è stata una gara difficile, avevo qualcosa di sbagliato allo sterzo, non andava dritto, tirava a sinistra''. Sebastian Vettel festeggia così la doppietta Ferrari sul podio del Gran Premio d'Ungheria. ''Non è stato facile, non ho fatto un favore a Kimi che poteva andare più forte, verso il finale è andata meglio ed è stato grandioso grazie ai fan. Ora mi godrò le vacanze e la famiglia''.

Felice anche Kimi Raikkonen capace di coprire perfettamente le spalle a Vettel dagli assalti delle Mercedes: ''Grazie ai tifosi, non sono riuscito a regalare a loro una vittoria ma lo abbiamo fatto con Seb. Non è stato ideale, volevo vincere, ma è stato grandioso per il team. A meno che chi sta davanti non commetta un grosso errore non è facile superare e poi se davanti c'è il tuo compagno bisogna stare attenti''.

Breve ma emozionato il commento di Sergio Marchionne: "Sono commosso, sono molto felice, questa è la Ferrari che voglio".

Lewis Hamilton prende con filosofia il risultato finale ma non rinuncia a punzecchiare il compagno di squadra: "Sono contento d'aver fatto passare Valtteri alla fine ma spero che al termine del Mondiale Vettel non resti davanti per tre punti. Concedo 14 punti a Sebastian ma sono contento di me stesso". Così Bottas: "Devo ringraziare Lewis per aver mantenuto la promessa e avermi fatto passare alla fine".

Un weekend iniziato bene è terminato nel peggiore dei modi per Daniel Ricciardo, cui il suo compagno di team, Max Verstappen, ha rovinato la gara con il contatto che ha costretto al ritiro l'australiano dopo poche curve: "Sono ancora più arrabbiato perché a buttarmi fuori è stato il mio compagno di squadra. Si è dimostrato molto giovane, gli voglio parlare, sono molto arrabbiato", ha detto. Per il tamponamento a Ricciardo, la Red Bull di Verstappen è stata penalizzata con 10" di "fermo" al pit-stop.