Premium Sport

Ferrari, John Elkann nuovo presidente al posto di Marchionne

Preoccupano le condizioni dell'italocanadese. Camilleri nuovo ad

  • TTT
  • Condividi

Il peggioramento delle condizioni di salute di Sergio Marchionne, operato a fine giugno alla spalla destra, hanno obbligato FCA, e di conseguenza Ferrari, a operare cambi al vertice visto che l'italo-canadese, 66 anni, "non potrà riprendere la sua attività lavorativa, sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore".

Se Mike Manley (attuale responsabile del brand Jeep) diventa nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, scossone al vertice anche in casa Ferrari: John Elkann (numero uno di FCA) prende il posto di Marchionne come presidente, Louis Carey Camilleri è il nuovo ad.

"Negli ultimi 14 anni abbiamo vissuto insieme successi e difficoltà, crisi interne ed esterne, ma anche momenti unici e irripetibili, sia dal punto di vista personale che professionale. Ci ha insegnato a pensare diversamente e ad avere il coraggio di cambiare, spesso anche in modo non convenzionale. Sergio ha sempre fatto la differenza" la nota di Elkann a proposito di Marchionne "Chiedo a tutti di comprendere l'attuale situazione, rispettando la privacy di Sergio e delle persone che gli sono più vicine. Per me è stato un privilegio poterlo avere al mio fianco per tutti questi anni".

Marchionne, arrivato a Torino nel 2004, avrebbe dovuto lasciare FCA nel 2019 ma avrebbe dovuto mantenere la guida della Ferrari.