Premium Sport

F1, Vettel e Hamilton: "Tutto a posto, c'è sempre rispetto"

I due piloti in conferenza tornano sullo screzio in pista nel Gp di Baku

  • TTT
  • Condividi

"Ho sbagliato, ho chiesto scusa a Lewis. Ora voltiamo pagina": Sebastian Vettel torna sull'incidente di Baku con Hamilton, che gli è costato uno stop and go in gara e poi la censura della Fia. Da Zeltweg, alla prima conferenza stampa in vista del Gp d'Austria, il pilota Ferrari ha parlato con il rivale della Mercedes al fianco.

"É un nostro diritto tenerci per noi quanto ci siamo detti - ha aggiunto Vettel - sono contento che Lewis sottolinei che il rispetto tra di noi resta intatto. É stato un errore affiancarmi a lui e colpire la gomma ma non volevo fargli male, non gli ho dato un pugno.... Non sono certo fiero di quello che ho fatto: potessi tornare indietro lo cancellerei, ma non posso farlo. Cercherò di non farlo capitare più. Capisco se Lewis si sente turbato".

L'inglese conferma: "Ho detto già tutto sui fatti di Baku e ora devo concentrarmi sull'Austria. Io e Sebastian abbiamo parlato lunedì dopo la gara e poi sicuramente dopo che lui mi ha contattato gli ho ribadito che il rispetto per me nei suoi confronti non è cambiato. Accetto le sue scuse e vado avanti". E ancora: "Non sento tutta questa tensione, abbiamo chiarito e parlato al telefono con toni rispettosi. Per me era fondamentale riconoscesse che non ho fatto brake testing".