Premium Sport

Mondiali, la Fifa annuncia: VAR anche per i medici

"Un dottore valuterà con immediatezza l'entità degli infortuni attraverso il video"

  • TTT
  • Condividi

Se la Uefa boccia la VAR, la FIFA non lascia ma raddoppia. Dopo l'annuncio (quasi ufficiale) dell'utilizzo della moviola in campo ai prossimi Mondiali in Russia, Michel D'Hooghe, presidente della commissione medica della FIFA, ha annunciato che "ogni nazionale avrà un secondo dottore che starà davanti a un video in modo da valutare con immediatezza, e con l'aiuto delle immagini, l'accaduto e fare una prima diagnosi".

"Pensate a quanto può essere utile una cosa del genere in casi come quelli di commozioni cerebrali" ha detto D'Hooghe nel corso del workshop FIFA che si sta svolgendo a Sochi ricordando l'infortunio subito nell'ultima finale da Kramer, che al momento della festa tedesca per il trionfo non ricordava nulla a causa di una botta in testa.

"Abbiamo messo a punto un sistema per il quale un assistente del primo dottore, o un altro specialista, siederà davanti a uno schermo televisivo e aiuterà il collega sul campo a prendere una decisione. Potrà infatti rivedere con calma, e con chiarezza, quanto è successo sul terreno di gioco, cosa che magari il medico in panchina non è riuscito a fare. È un supporto ai medici per aiutarli a capire se un calciatore può rimanere in campo o meno".

"Ci hanno detto di chiamarla 'Video assistant replay medical'", ha spiegato il medico della nazionale egiziana, Mohamed Abou Elela Aboud, un'innovazione che avvicina il calcio al rugby, dove da tempo è stato introdotto l'utilizzo del video in aiuto non solo degli arbitri, ma anche del personale medico.