Premium Sport

Mondiali 2018 LIVE: tutte le notizie dalla Russia

Retroscena, storie, curiosità e approfondimenti sul Mondiale

Aggiornamento in tempo reale

  • TTT
  • Condividi

La Colombia arriva in Russia

Spagna, c'è tensione

Luis Rubiales, presidente della federcalcio spagnola, è arrabbiato con il c.t. Julen Lopetegui per il modo in cui è arrivato l'annuncio del suo addio a fine Mondiale nonostante il rinnovo firmato pochi giorni fa. Il Real Madrid pagherà la clausola per portarlo via alla Roja.

Il Brasile se ne frega...

Secondo un sondaggio dell'istituto Datafolha, il 53% dei brasiliani non è interessato ai risultati della Seleçao al Mondiale di calcio: sembra una svolta storica, considerando la grande passione del paese verde-oro per questo sport nel quale, non a caso, sono i dominatori per numero di coppe vinte. È la prima volta dal 1994 che la maggioranza si "schiera" per l'indifferenza.

Brasile, scherzo a Coutinho

Mbappé, parole da fuoriclasse

Mbappé, filtra ottimismo

Prima la paura, poi un sospiro di sollievo, attraverso le parole dei medici al seguito della Francia in Russia. L'infortunio occorso a Kylian Mbappé nella seduta odierna non avrebbe causato traumi importanti, né fratture o lesioni, anche se il giocatore è uscito dal campo molto dolorante. Lo staff medico dei 'Bleus' è ottimista sulle condizioni fisiche dell'attaccante del PSG, visto che alla sfida d'esordio contro l'Australia mancano ancora quattro giorni.

Vucic: "In Russia solo se la Serbia va in semifinale"

Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha detto che si recherebbe in Russia per il Mondiale di calcio solo se la nazionale del suo Paese raggiungesse le semifinali. "Non ho alcun programma di recarmi al Mondiale di Russia. Ma se la nostra nazionale dovesse arrivare alle semifinali, allora ci andrò", ha detto Vucic durante una visita all'ambasciata russa a Belgrado in occasione della festa nazionale della Federazione russa. "Naturalmente, faccio i migliori auguri di successo alla nazionale russa, ma mi auguro che la Serbia raggiunga le semifinali", ha detto il presidente all'ambasciatore russo a Belgrado Aleksandr Cepurin. Il diplomatico ha donato a Vucic la mascotte del Mondiale. La Serbia è nel girone E del Mondiale, e esordirà il 17 giugno contro il Costarica, seguiranno gli incontri con Svizzera e Brasile.

Collina: "VAR come paracadute"

La Var servirà come "paracadute" per evitare che gli arbitri risentano delle "conseguenze pesanti" di un loro errore. Lo ha detto Pierluigi Collina commentando la nuova tecnologia che sarà utilizzata per la prima volta quest'anno in un Mondiale. Collina ha precisato che gli arbitri presenti al torneo sono i migliori in assoluto ma che "nel caso commettano un errore in una partita importante, la gente si dimenticherà dei loro meriti passati e si ricorderà solo di quell'errore.

Francia in ansia per Mbappé

La Francia trema e s'interroga sulle condizioni di Kylian Mbappé, talento molto atteso ai Mondiali, che ha lasciato l'allenamento ed è tornato scuro in volto nello spogliatoio, dopo un duro contatto con il difensore Adil Rami, che lo ha colpito nella caviglia sinistra. Nelle prossime ore le sue condizioni fisiche verranno valutate e solo allora si saprà se può essere impiegato o meno nella partita d'esordio dei 'Bleus' contro l'Australia. Il giocatore, che il Paris Saint-Germain ha prelevato un anno fa per la cifra-record di 180 milioni dal Monaco, dopo essere stato toccato duro, è stato costretto a fermarsi. Di certo un brutta tegola per il ct Didier Deschamps.

MODRIC: "PER IL MONDIALE RINUNCEREI AI TITOLI VINTI COL REAL"

Rinunciare ai trofei conquistati con il Real Madrid per il Mondiale? Lo farei se fosse possibile. La Nazionale rappresenta sempre un qualcosa di superiore, di speciale. Darei tutto per tornare dalla Russia con un grande risultato". Lukas Modric non ha dubbi e a due giorni dal via della Coppa del Mondo (giovedì alle 17 la sfida inaugurale tra Russia e Arabia Saudita) in un’intervista a Jutarnji list confessa che sarebbe pronto al 'baratto' per alzare il trofeo iridato con la sua Croazia.

POLONIA, GLIK VOLA IN RUSSIA

Kamil Glik, infortunatosi alla spalla sinistra il 4 giugno in allenamento, volerà lo stesso in Russia. Il difensore del Monaco dovrebbe essere pronto per la terza partita contro il Giappone in programma il prossimo 28 giugno.

Pitana arbitra Russia-Arabia Saudita, Orsato e Irrati nel team VAR

Sarà il fischietto argentino Nestor Pitana ad arbitrare la partita inaugurale del Mondiale, in programma giovedì tra Russia e Arabia Saudita allo Stadio Luzhniki di Mosca, alle ore 17. Pitan sarà assistito dai connazionali Juan Pablo Bellati e Hernan Maidana, con il brasiliano Sandro Ricci in qualità di quarto uomo. Il team della Var - la grande novità del Mondiale russo - sarà composto dagli italiani Massimiliano Irrati e Daniele Orsato, dall'argentino Mauro Vigliano d'Argentina e dal cileno Carlos Astroza.

Ronaldo: "Felice di essere qui, il calcio è la mia vita"

PUTIN PRESENTE AL CONCERTO IN PIAZZA ROSSA

Il presidente russo Vladimir Putin domani sera assisterà a un concerto di gala in Piazza Rossa organizzato in occasione dei Mondiali di calcio e a cui parteciperanno importanti nomi della lirica e della musica classica come il direttore d'orchestra Valery Gergiyev, il pianista Denis Matsuyev, la soprano Anna Netrebko e i tenori Placido Domingo e Juan Diego Florez. Prima, Putin parteciperà a una sessione del 68/o Congresso della Fifa in programma all'Expocenter di Mosca.

BRASILE, ALISSON: "MOMENTO PERFETTO"

Alisson Becker suona la carica in casa Brasile a cinque giorni dall'esordio Mondiale contro il Giappone. "Penso sempre ai miei obiettivi personali, ma quello che conta di più è conquistare il titolo con il gruppo, alzare la Coppa e tornare in Brasile da campione. Il resto è secondario. Arriviamo al Mondiale in un momento perfetto. Squadra di giovani ma che hanno già disputato competizioni importanti, tutti di alto livello e che hanno fatto bene in questa stagione. C'è tutto per fare bene" spiega l'estremo difensore della Nazionale verdeoro e della Roma.

NEYMAR, AUGURI A COUTINHO CON... LE UOVA

ARGENTINA, ALLENAMENTO SENZA MESSI E DI MARIA

Lionel Messi e Angel Di Maria non hanno preso parte all'allenamento odierno della nazionale argentina in vista dell'esordio ai Mondiali. Alla sessione di allenamento, svoltosi nei pressi di Mosca, erano assenti anche il portiere Caballero, oltre a Rojo, Otamendi, Tagliafico, Salvio, Mascherano, Biglia e Meza. L' Argentina, inserita nel gruppo D, giocherà la sua prima partita il 16 giugno a Mosca contro l'Islanda

IBRA: "PUNTO SU POGBA E MBAPPE'"

In un'intervista a Fifa.com Ibrahimovic sottolinea che un grande impatto potranno avere due giocatori della Francia, Paul Pogba e Kylian Mbappe. "Il primo è veloce e forte tecnicamente - spiega Ibra -, il secondo anche se ancora non ha raggiunto il top è pronto per fare il salto". Curiosamente, nella sua lista delle favorite per la vittoria finale non c'è la nazionale di Deschamps. "Spagna, Germania, Brasile e ovviamente anche l'Argentina - cita l'attaccante dei LA Galaxy - anche se la nazionale di Sampaoli non vuole essere messa tra le favorite. Poi dico ovviamente Svezia. Ha battuto squadre importanti nelle qualificazioni....". Con eleganza, il bomber svedese dice anche di esser dispiaciuto che gli Stati Uniti non si siano qualificati. "Rappresentano il Paese dove ora vivo e sono diventato un loro supporter".

BRASILE, PRIMO ALLENAMENTO A SOCHI

Aria di festa a Sochi per il primo allenamento in terra russa del Brasile in vista dell'esordio ai Mondiali, domenica sera contro la Svizzera. Spalti gremiti - l'allenamento era a porte aperte - per la prima sgambata di Neymar e compagni. L'atmosfera gioiosa non è stata turbata neanche dall'invasione di campo di un tifoso che voleva farsi una fotografia con i componenti della Seleçao. L'intruso - riferiscono i siti brasiliani - è stato subito allontanato da un addetto alla sicurezza. Nessun problema particolare per i giocatori tranne che per Fred che ha chiuso anzitempo l'allenamento. Philippe Coutinho, che oggi compie 26 anni, è stato 'vittima' di un rito di iniziazione da parte dei compagni che gli hanno sbattuto in testa un uovo ricoperto di farina.

SPAGNA, TUTTO OK PER PIQUE'

- Allarme rientrato per Gerard Piquè: il difensore della Spagna e del Barcellona, che ieri si era fermato per un problema ad un ginocchio, è stato visto parlare con il ct Julen Lopetegui questa mattina durante l'allenamento svoltosi a Krasnodar, sede del ritiro mondiale delle 'Furie Rosse'. Piquè è apparso totalmente recuperato, secondo quanto informano i media spagnoli, e dovrebbe regolarmente scendere in campo venerdì sera nell'esordio contro il Portogallo. Si è rivisto in gruppo Dani Carvajal: il terzino del Real Madrid, infortunatosi nella finale di Champions League contro il Liverpool, ha svolto l'allenamento con i compagni. Lo stagg medico non intende forzarne il rientro e ha quindi escluso l' impiego del difensore contro i lusitani. Sarà sicuramente pronto per le prossime partite.

ZIDANE: "FRANCIA, GRAN POTENZIALE"

Zinedine Zidane ha parlato delle possibilità della Francia ai Mondiali: "questa squadra ha un buon potenziale. Spero che possa arrivare il più lontano possibile e perchè no vincere la Coppa del Mondo".

MATIAS, IMPRESA MONDIALE

BRASILE, THIAGO SILVA: "FINO IN FONDO"

Thiago Silva, alla Gazzetta dello Sport, ha dichiarato l'obiettivo del Brasile: "Andare fino in fondo".

IL MONDIALE SU TOPOLINO

TEVEZ: "SPERAVO NEL MONDIALE"

Così Tevez al Corriere della Sera: "Ci ho sperato, ero tornato al Boca dalla Cina per quello, poi però ho avuto una lesione muscolare e ho capito che non ce l’avrei fatta. Sento l’età che passa, recuperare diventa sempre più lento. E poi mica possiamo andarci tutti... Guardate Icardi: Mauro è forte ma la concorrenza enorme. Dybala e Higuain non potevano mancare, mi aspetto un grande Mondiale da entrambi".

HALFREDSSON: "SPERIAMO CHE L'ARGENTINA CI SOTTOVALUTI"

Emil Halfredsson, centrocampista dell'Udinese, è anche uno dei giocatori dell'Islanda: "Speriamo che l'Argentina ci sottovaluti, noi giocheremo umili e aggressivi senza preoccuparci troppo di Messi. Tanto fermarlo uno contro uno è impossibile..." le parole alla Gazzetta dello Sport.

IL CORO DEI TIFOSI ARGENTINI

NEUER: "ABBIAMO ANCORA FAME"

Manuel Neuer, dopo la frattura al metatarso di settembre, è rientrato in tempo per il Mondiale: "Non ho mai perso fiducia e sono convinto di reggere l'intensità di un torneo come questo. È stato un periodo duro ma con anche aspetti positivi. Lo scorso mese ho capito di essere guarito, non ho dovuto nemmeno aspettare l'esito degli esami: questione di sensazioni". La Germania scenderà in campo da detentrice del titolo: "Siamo sempre affamati di vittorie e abbiamo in più l'esperienza di quattro anni fa. La delusione di Ter Stegen? Lo capisco, tutti vogliono giocare. Ma è importante anche per dare stimoli a me" le parole alla Gazzetta dello Sport.