Premium Sport

Ibrahimovic violerebbe il codice Fifa, niente Mondiali 2018?

Lo svedese potrebbe pagare il contratto con un'agenzia di scommesse

  • TTT
  • Condividi

Zlatan Ibrahimovic ha voglia di andare ai Mondiali 2018 in Russia, la Svezia lo accoglierebbe a braccia aperte (a parte, forse, il ct Andersson) ma il vero ostacolo per rivedere l'attaccante con la maglia della nazionale sembra arrivare dalla Fifa.

Ibra, infatti, ha recentemente siglato un accordo con un'agenzia di scommesse svedese e questo viola l'articolo 25 del codice etico della Fifa: "Alle persone vincolate da questo codice è vietato prendere parte, direttamente o indirettamente, a scommesse, giochi d'azzardo, lotterie o altri eventi o a transazioni che sono connesse col gioco del calcio. È vietato avere partecipazioni, attive o passive, in società che promuovono, mediano o organizzano attività di scommesse".

In ogni caso, la federazione svedese sta lavorando duramente per aggirare la norma: "Il giocatore fa pubblicità in contesti diversi dal calcio, non c'entra niente con noi e nemmeno con il codice etico Fifa