Premium Sport

Danimarca, Nicolai Jorgensen minacciato di morte sui social

Folli attacchi all'attaccante che ha sbagliato uno dei tre rigori contro la Croazia. La federcalcio: "Ci rivolgeremo alla polizia"

  • TTT
  • Condividi

Aveva scandalizzato la rivolta popolare contro il colombiano Carlos Sanchez, minacciato di morte sul web per l'espulsione rimediata col Giappone, scandalizza forse ancora di più che persino nel tranquillo Nord-Europa si utilizzino i social network per attacchi folli. È quanto capitato a Nicolai Jorgensen, attaccante di 27 anni che domenica sera ha sbagliato il quinto rigore della Danimarca, dando poi la possibilità a Rakitic di segnare quello decisivo che ha mandato ai quarti la Croazia. Prima di lui avevano fallito anche Eriksen e Schone.

La federcalcio danese è intervenuta in difesa dell'attaccante del Feyenoord (zero gol al Mondiale), condannando le minacce ricevute. "Fermatevi - si legge sull'account twitter della federazione - La nostra comunità non accetta minacce di morte verso stelle del calcio, politici o altre persone. È assolutamente inaccettabile. Ci rivolgeremo alla polizia per porre fine a questa follia".