Premium Sport

Croazia, Kalinic lascia il ritiro: il c.t. lo manda a casa, Mondiale finito

L'attaccante del Milan si è rifiutato di entrare in campo contro la Nigeria. Dalic lo attacca: "Era già successo: dice che ha mal di schiena"

  • TTT
  • Condividi

La prima partita della Croazia ha portato tre punti importanti, ancor di più considerando il pareggio dell'Argentina, ma ha lasciato in eredità anche un problema nello spogliatoio: Nikola Kalinic, già infastidio dal ruolo di comprimario (il titolare è Mandzukic con Rebic nei tre dietro la punta), si è rifiutato di entrare in campo nei minuti finali della sfida contro la Nigeria e per questo motivo ha già lasciato il ritiro per tornare a casa.

"Nikola si stava scaldando nel finale contro la Nigeria, lo volevo mettere ma mi hanno detto che non sarebbe entrato perché aveva ancora mal di schiena - ha spiegato il c.t. Dalic -. Lo stesso era successo contro il Brasile e poi ieri in allenamento. Mi servono giocatori sani, che possano aiutare la squadra e i compagni. L'ho rimandato a casa perché lui non lo è se per tre volte non si è rivelato pronto".

Mondiale già finito, dunque, per il milanista. L'attaccante, già reduce da un'annata stagione difficile con i rossoneri visti i soli 6 gol in 31 presenze di campionato, concluderebbe così nel peggiore dei modi la stagione calcistica 2017/18.