Premium Sport

Milan, dalle cessioni 90 mln: ecco il tesoretto per il bomber

Con gli acquisti di Biglia e Bonucci, superata quota 200 milioni spesi: il piano

  • TTT
  • Condividi

Com'è possibile che il Milan possa spendere tutti questi soldi? Con gli arrivi di Biglia e Bonucci, i rossoneri hanno già speso oltre 200 milioni di euro sul mercato (e non è finita qui visto l'interesse per Belotti, Aubameyang e Morata), ma spera di abbassare questa cifra con alcune cessioni, che senza dubbio dovrebbero arrivare nella seconda parte di questa sessione estiva.

I nomi li fa 'Il Corriere dello Sport', che elenca i giocatori indiziati a partire per poter fare cassa: Suso (30 milioni), Bacca (20), Niang (18), De Sciglio (15), Paletta (5) e Zapata (5). Più i giocatori che sono già partiti, come Kucka (6) e Lapadula (2+11).

Tutti nomi che non scaldano particolarmente il cuore dei tifosi rossoneri, a parte quello di Suso, che nella scorsa stagione è stato per distacco il miglior della stagione. Quella dello spagnolo e degli altri, però, sarebbero tutte cessioni necessarie per abbassare il saldo finale del mercato a circa -150 milioni di euro. Una cifra che nei progetti del Milan sarà 'recuperata' grazie ai successi della squadra (si legga qualificazione alla prossima Champions League) e allo sviluppo commerciale in Cina.

Ma c'è un altro dato importante da sottolineare: gran parte degli acquisti che la coppia Fassone-Mirabelli ha portato a termine in questa sessione prevedono un pagamento rateizzato. Tutto avviene in rate pluriennali, senza contare che alcune operazioni, come quella di Kessié, sono state chiuse in prestito.

Insomma, il Milan si sta prendendo un bel rischio, ma calcolato: difficile infatti pensare che con la rosa messa a disposizione di Vincenzo Montella i rossoneri possano fallire la qualificazione alla prossima Champions (la quota scudetto è infatti già precipitata...).