Premium Sport

Manchester City, Guardiola: "Mercato a cifre irresponsabili"

Acquistati sei giocatori per 240 milioni ma: "Bisogna che tutto questo finisca"

  • TTT
  • Condividi

"Questo mercato di cifre folli è insostenibile: tutto questo deve finire". Se queste parole fossero state pronunciate da tesserati di squadre medio-piccole, il pensiero - condivisibile o meno - assumerebbe un senso completamente diverso ma chi ne ha parlato è Pep Guardiola. L'allenatore del Manchester City, che ha già comprato Mendy, Walker, Bernardo Silva, Ederson, Danilo e Douglas Luiz spendendo qualcosa come 240,5 milioni di euro, però si lamenta: "Se un giocatore viene chiesto da una squadra inglese, automaticamente costa 10 milioni in più. Non guardate il nostro mercato, abbiamo speso per ruoli in cui il club non investiva da tanto. Nei prossimi anni non faremo più nulla in quelle posizioni di campo".

Guardiola, però, non critica l'affare Neymar a priori: "Solo il tempo dirà se è stato costoso o meno. Se giocherà bene e il Psg vincerà tutto, allora si sarà ripagato. É la stessa cosa successa al Real Madrid con Cristiano Ronaldo". Il catalano ricorda anche l'acquisto di Dani Alves ai tempi in cui allenava il Barcellona (il brasiliano fu pagato 40 milioni di euro al Siviglia, ndr): "In tanti erano scandalizzati per il prezzo ma è stato il miglior laterale del Barça negli ultimi anni".