Premium Sport

Lazio, rinnovo e adeguamento per Milinkovic-Savic

Lotito lo lascerebbe partire solo per 150 milioni di euro

  • TTT
  • Condividi

Prolungamento di un anno dell’attuale contratto in scadenza nel 2022 e sensibile adeguamento dell’ingaggio, dagli attuali 1,5 milioni più bonus a stagione a poco più di tre milioni. È la strada che il presidente Lotito sottotraccia sta segnando da un po’ di tempo e che farebbe di Milinkovic-Savic l’uomo più pagato della Lazio. Con la promessa che, se tra un anno arrivasse l’offerta giusta, il numero uno biancoceleste non ostacolerebbe le ambizioni del centrocampista serbo.

Del resto offerte da 150 milioni di euro al momento non sono arrivare ed è questo il prezzo fissato da Lotito che ha dato mandato a Kezman, procuratore del giocatore, di fargli recapitare un’offerta irrinunciabile. Se così non fosse, la promessa del rinnovo del contratto senza, però, l’inserimento di clausola rescissoria.

Milinkovic terminerà le sue vacanze post Mondiale il 28 luglio ed è atteso a Roma per quella data prima dell’inizio della seconda fase del ritiro biancoceleste. Ma per quel giorno la volontà del giocatore è quella di avere chiaro il suo futuro. Real Madrid, Manchester United e Psg si sono fatte avanti per Milinkovic-Savic così come la Juventus. Ma nessuno offerta si è avvicinata alle richieste del numero uno della Lazio che non cerca contropartite tecniche in una eventuale trattativa.

E così chissà che alla fine il vero grande acquisto della nuova Lazio non sia proprio la conferma del centrocampista per la felicità di Inzaghi anche se i tifosi dovranno tenere il fiato sospeso fino all’ultimo giorno di mercato perché davanti ad un’offerta da 150 milioni sarebbe difficile dire di no.

Pietro Pinelli