Premium Sport

Kakà: "Nel 2009 rifiutai il City, oggi cambierei risposta"

Il brasiliano: "Avevo dubbi sulla costruzione della squadra, ora sono una big"

  • TTT
  • Condividi

Ricardo Kakà si confida a Tencent Sport: "Mi sono concesso un mese per pensare al mio futuro, se continuare a giocare o meno: entro fine dicembre prenderò una decisione. Sto parlando con un presidente di un club cinese, assieme a mio padre deciderò cosa fare". Ad ogni modo, le porte del Milan sono aperte per il brasiliano: "Non do pareri sul progetto perché siamo ancora in corsa, aspettiamo la fine della strada. Hanno investito molto, serve tempo e vedremo come finirà la stagione: solo allora deciderò se criticare o meno".

Un retroscena di mercato, questa volta a FourFourTwo, nel gennaio del 2009 quando poteva passare dal Milan al Manchester City: "I negoziati erano ben avviati, avrei guadagnato molto di più e mi chiedevo come sarebbe stata la mia vita in Inghilterra. Ma non sapevo se fidarmi del processo di costruzione della squadra". Ancora Kakà: "Oggi il City è molto più solido, sarebbe una decisione più facile da prendere. Se la mia trattativa con loro si fosse svolta quest'anno, la mia decisione sarebbe stata diversa: questo è certo".