Premium Sport

Cassano: "Torno presto: mi intrigano Verona, Udinese e Bologna"

L'ex Samp: "Posso ancora fare la differenza. In B solo per l'Entella"

  • TTT
  • Condividi

Dopo la risoluzione di contratto con la Sampdoria, i progetti di Antonio Cassano non sono cambiati: "Voglio continuare a giocare, lavoro per ripartire tra un paio di mesi perché lo stimolo è forte e voglio tornare a volare".

Il fantasista barese si allena alla Riattiva di Chiavari perché i blucerchiati gli hanno impedito di lavorare con la Primavera: "Ferrero e Romei mi avevano detto sì quindi deduco sia chiaro che sia stato Giamapolo a non volermi - le parole al Secolo XIX - . Ma non mi interessa chiarire, sono contento che la storia con la Samp si sia chiusa definitvamente anche se fino al 29 ottobre 2010 (la prima volta che fu messo fuori rosa, ndr) per me i colori blucerchiati hanno rappresentato tutto".

Riguardo al futuro, Cassano sembra avere le idee chiare: "Il Verona promosso mi intrigherebbe molto, così come Udinese e Bologna. Posso ancora fare le differenza, vorrei restare in serie A. In B farei uno strappo solo per l'Entella visti i buoni rapporti con il presidente Gozzi: portarla in serie A sarebbe l'ultima grande sfida della mia carriera".