Premium Sport

Psg, Verratti in ostaggio: "Come portar via Totti alla Roma"

L'agente del giocatore: "Non vogliono cederlo, in Francia gli sta piovendo addosso di tutto"

  • TTT
  • Condividi

Quello di Marco Verratti è uno dei casi che da settimane incendia il calciomercato internazionale e la telenovela si arricchisce di una nuova puntata dopo l'intervista concessa dall'agente del centrocampista, Donato Di Campli, al Corriere dello Sport: "Non vogliono cederlo - ha detto il procuratore - mi hanno detto che lasciarlo andare al Barcellona sarebbe come portare via Totti dalla Roma".

Un vero e proprio muro quello innalzato dal presidente Al-Khelaifi, che considera Marco centrale per il progetto del Psg e per cui lasciarlo partire sarebbe una resa. Il giocatore ha già espresso la propria volontà di trasferirsi in Catalogna, ma l'emiro non ci sente, tanto che anche il presidente del Barcellona Bartomeu sembra (quasi) rassegnato: "Marco Verratti ci interessa, ma il Psg non vuole venderlo e può farlo perché non esiste clausola rescissoria - ha spiegato - Oggi la trattativa è impossibile, ma il mercato finirà il 31 agosto...".

Una situazione complicata per Verratti, che in Francia sta vivendo un momento simile a quello passato da Donnarumma dopo aver rifiutato il rinnovo col Milan: "Il Barça punta su Marco almeno da un anno - ha spiegato Di Campli - Ma la situazione si è arroventata in questi giorni. In Francia a Marco stanno tirando addosso di tutto. Insulti, attacchi da destra e da sinistra, polemiche alla radio e in tv, bombardamento di tweet e post sui social. Traditore e mercenario sono gli epiteti più carini, mentre io sono il 'Raiola di Francia' o 'l'arricchito avvocato di provincia che s'è montato la testa".