Premium Sport

Psg, un GPS "spierà" i giocatori durante le vacanze

Obiettivo vincere tutto, non si lascia nulla al caso a Parigi

  • TTT
  • Condividi

Col 3-1 del Parco dei Principi contro il Caen del 20 dicembre il Psg ha chiuso una prima parte di stagione praticamente perfetta, la squadra di Emery domina la Ligue 1 con 9 punti di vantaggio sulle inseguitrici e si è messa alle spalle il Bayern Monaco nel girone di Champions League. Proprio la Coppa dalle grandi orecchie è il vero obiettivo stagionale dei parigini, che in estate hanno speso montagne di milioni per lavare via l'onta di quel 6-1 al Camp Nou della scorsa stagione.

Per vincerla nulla sarà lasciato al caso, nemmeno durante le vacanze. Emery e il suo staff hanno infatti imposto un duro regime di controllo che i giocatori dovranno rispettare nei 10 giorni di riposo che hanno a disposizione fino al 2 gennaio, quando riprenderanno gli allenamenti. Tre giorni di completo relax (quattro per i sudamericani) e poi ogni calciatore dovrà seguire un programma personalizzato che dovrebbe portarlo ad essere al 100% per la prima partita del 2018, il 7 gennaio.

Ma se qualcuno volesse fare il furbo? Impossibile. Tutti i giocatori infatti saranno tenuti sotto osservazione tramite un GPS che analizzerà i loro dati al ritorno dalle vacanze per verificare se hanno rispettato le linee guida assegnate. "Potranno prendere massimo un chilo da smaltire subito - ha spiegato il preparatore fisico Marles - attraverso un programma di lavoro specifico che sarà più intenso per quelli che hanno giocato meno".