Premium Sport

Psg, Pastore ai saluti: "Difficile decidere di partire..."

L'argentino acclamato dai tifosi ha giocato molto probabilmente l'ultima partita al Parco dei Principi

  • TTT
  • Condividi

Il Parco dei Principi lo ha acclamato a gran voce: i tifosi del Psg hanno preso posizione su Javier Pastore e nell'ultima partita dell'anno, vinta 3-1 sul Caen, hanno chiesto all'argentino di restare. Il trequartista ha risposto con un'altra grande prestazione, come ha abituato di recente. Già, perché dopo parecchie difficoltà a inizio stagione (e tante panchine), l'ex giocatore del Palermo si è preso il suo spazio. Solo che adesso non sarà facile trattenerlo.


"Decidere di partire è difficile con questi tifosi che mi vogliono tanto bene", ha confessato Pastore in esclusiva a Premium al termine della sfida. "Loro mi sono sempre stati molto vicini, sentire che vogliono che resti mi ha emozionato tanto, io li adoro". Unai Emery, dal canto suo, non intende rinunciarci a cuor leggero: "Nelle ultime gare sta lavorando molto per la squadra - ha spiegato a Premium -, la qualità e l'impegno sono indiscutibili, io sono felice come allenatore che stia attraversando un buon momento".

Al Psg, però, Pastore è inevitabilmente in concorrenza con altre star e costretto a ritagliarsi spazio solo come mezzala, arretrando il raggio d'azione. All'Inter, che è in prima fila per il suo acquisto, tornerebbe al suo ruolo originario di trequartista. Ed è per questo, anche in ottica mondiale, che è tentato dalla possibilità di tornare in Italia.