Premium Sport

Psg, Mbappé: "Volevo restare al Monaco, a maggio è cambiato tutto"

Presentato il francese: "Neymar grandissimo ma io non sono qui per lui"

  • TTT
  • Condividi

Per Kylian Mbappé è arrivato il momento della presentazione ufficiale al Paris Saint Germain. Il francese, affiancato da Al-Khelaifi come avvenne per Neymar, ha svelato un retroscena della trattativa: "Per me è importantissimo essere in un club come questo. É vero, la mia priorità era rimanere al Monaco ma dopo aver parlato con la mia famiglia e il presidente, ho scelto il Psg. Era maggio, sono successi eventi che hanno cambiato il mio modo di vedere le cose".

Il fattore Neymar ha pesato? "Sarà un vantaggio in più, è straordinario potergli giocare a fianco - continua Mbappé - ma io non sono qui per lui, sono qui per il progetto del Psg. Arrivo con tanta umiltà e voglia di lavorare per vincere tanti trofei, il sogno è la Champions League".

Su Emery: "Tecnico passionale, gli ho detto che posso giocare lungo tutto l'arco dell'attacco.  Il primo impatto è stato sicuramente buono, sono in uno spogliatoio da record: forse sono quello che ha meno titoli vinti in carriera... Ho fame di successi e di dimostrare quanto valgo". Infine, sul fardello dei 180 milioni di euro: "Non cambieranno il mio modo di giocare, non mi interessano le cifre".