Premium Sport

Psg, Al-Khelaifi: "Il padre di Neymar ci ha detto che resta"

Il presidente: "Sarei sorpreso se fossimo sanzionati per il Fair Play Finanziario"

  • TTT
  • Condividi

Non solo il futuro di Gianluigi Buffon nell'intervista di Nasser Al-Khelaifi a L'Equipe: si è parlato anche di Neymar, Champions League e Fair Play Finanziario. Il presidente del Paris Saint Germain ha voluto ribadire che il futuro del fuoriclasse brasiliano è a Parigi, anche perche ha avuto conferme importanti: "Resta sicuramente, l'ho ripetuto 10.000 vole. Suo padre mi ha detto che il futuro di Neymar è qui e che lui è stanco delle voci che arrivano dai media spagnoli. Se ci credete bene, se no bene lo stesso: non risponderò a questa domanda per sempre, ha un contratto con noi per altri quattro anni".

Allo stesso tempo, Al-Khelaifi manda un messaggio che sembra un avvertimento al giocatore: "Niente e nessuno è più importante del club, né gli allenatori né i calciatori. La società verrà sempre per prima e, se qualcuno non è felice di questo, saremo costretti a lasciarlo andare via".

Il presidente qatariota è tornato al fallimento in Champions League: "In quella competizione contano tanti fattori, anche la sfortuna nel sorteggio: noi abbiamo trovato il Real Madrid che è andato tre volte in finale di seguito. Fino all'80° dell'andata siamo stati superiori poi abbiamo patito la loro esperienza mentre al ritorno siamo stati penalizzati dall'espulsione di Verratti". A proposito di questo: "Chiediamo più rispetto agli arbitri, la realtà è che per loro è più facile prendere decisioni a a favore di club con un blasone maggiore".

Infine, sul FPF: "Sarei sorpreso e sarebbe anormale se fossimo sanzionati dall'Uefa, abbiamo rispettato tutte le regole".