Premium Sport

Nantes, Ranieri: "Dimenticare Leicester e lavorare con umiltà"

Il tecnico: "Sono onorato di essere qui, Conceicao ha fatto un gran lavoro"

  • TTT
  • Condividi

"Sono molto felice di essere qui. A spingermi è stata l'ambizione del presidente Kita. Ho preso questa decisione nella notte dopo l'incontro con lui. Ha fiducia nei miei confronti ed è una responsabilità importante". E' raggiante Claudio Ranieri nel giorno della presentazione al Nantes: il club ha chiamato il tecnico italiano dopo l'addio inaspettato di Conceicao.

Il tecnico portoghese aveva portato i Canarini dalla zona retrocessione al settimo posto: "Nella seconda parte di stagione ho visto una squadra molto compatta e organizzata: Conceicao ha fatto un grande lavoro e io intendo proseguirlo. Sono curioso di incontrare i giocatori e vedere dove si può migliorare. Spero di far felici i tifosi: abbiamo bisogno del loro supporto e devono starci vicini".

Nessun dubbio sul 'segreto' per fare bene: "La qualità non manca ma le prestazioni sono frutto del modo in cui ci alleniamo: dobbiamo essere disposti a faticare e a soffrire per il club".       

L'avventura al Leicester è alle spalle: "E' stato bello vincere ed è stato fantasrtico l'amore della gente. Il campo mi mancava: il mio amore per il calcio e i giocatori è ancora intatto".  A chi gli chiede se è possibile ripetere un'impresa come quella compiuta con le Foxes l'allenatore risponde così: "No, bisogna dimenticare Leicester e lavorare con umiltà. Leicester rimane qualcosa di unico. Arrivo comunque in un club che ha conquistato otto titoli: sono onorato di essere qui".