Premium Sport

Marsiglia, Evra sospeso per il calcio al tifoso

Comunicato del club francese: "Non doveva reagire in maniera così inappropriata"

  • TTT
  • Condividi

Sospensione con effetto immediato. E' questa la decisione presa dal Marsiglia nei confronti di Patrice Evra dopo il calcio volante rifilato al tifoso dell'OM prima della partita di Europa League contro Vitoria Guimaraes. Il club francese ha dato l'annuncio della rottura temporanea del contratto fino a nuovo ordine (Evra è fuori rosa e non percepirà lo stipendio) attraverso un comunicato apparso sul proprio sito: il terzino è stato informato del provvedimento e della convocazione per un colloquio preliminare in vista di un'eventuale sanzione disciplinare, nel corso di un incontro con il presidente Jacques-Henri Eyraud.  L'Uefa aveva già aperto un procedimento disciplinare per condotta violenta e deciderà il prossimo 10 novembre.  

"I primi risultati dell'inchiesta interna condotta dal club rivelano un comportamento inaccettabile da parte di alcuni provocatori che hanno pronunciato attacchi odiosi particolarmente gravi contro il giocatore. In qualità di calciatore professionista e esperto, Patrice Evra non poteva rispondere in modo così inappropriato" si legge nella nota della società transalpina. 

Il Marsiglia comunque non intende fermarsi qui: "Il club continua la sua indagine e utilizzerà tutti i mezzi legali a disposizione nei confronti di coloro che, nascondendosi dietro la loro passione per OM, ne compromettono la reputazione entrando in campo e offendendo un giocatore invece di sostenerlo".