Premium Sport

Ligue 1, Psg: perquisite la sede e le case di Pastore e Di Maria

Sospetti di frode, indagini in corso per i paradisi fiscali dei due calciatori

  • TTT
  • Condividi

Perquisizioni nella sede del Paris Saint-Germain e nelle case di Javier Pastore e Angel Di Maria: lo riferisce Mediapart.fr secondo cui, questa mattina, i due calciatori hanno ricevuto la visita degli agenti dell'Ufficio centrale anti-frode di Parigi (Oclciff). Poco dopo, i funzionari hanno effettuato una terza perquisizione presso la sede del Psg.

L'operazione è scattata nel quadro di un'inchiesta aperta il 20 dicembre scorso dalla Procura finanziaria francese per presunte irregolarità con il Fisco. Lo scorso anno i due calciatori argentini erano stati colpiti dallo scandalo Football Leaks.

Secondo informazioni di Mediapart e del consorzio European Investigative Collaborations, che riunisce 12 media europei, Pastore e Di Maria percepiscono parte del loro reddito in paradisi fiscali. Non si tratta dello stipendio versato dal Psg, ma dei soldi dei loro sponsor o partner commerciali sui diritti d'immagine. Per la prima volta, tuttavia, il club parigino è sospettato di aver avuto un ruolo nell'"ottimizzazione" fiscale.