Premium Sport

Eder, da eroe a dimenticato: Bielsa lo invita a lasciare Lille

L'attaccante segnò il gol partita per il Portogallo all'Europeo esattamente un anno fa: ora è sul mercato

  • TTT
  • Condividi

Quella sassata non la dimenticherà mai nessuno, semplicemente perché ha fatto storia. Il problema è che molti, quasi tutti, hanno già dimenticato lui: Éderzito António Macedo Lopes ha vissuto il suo momento di gloria esattamente un anno fa, a Parigi, il 10 luglio 2016, quando segnò il gol che decise l'Europeo e regalò al Portogallo il suo primo trofeo. Qualche chilometro più in là, oggi c'è chi gli ha dato il benservito. "Caro Eder, puoi pure andar via".

Il Loco Bielsa è arrivato al Lille quest'estate e nel suo progetto di calcio spettacolo, non c'è spazio per un giocatore dal fisico possente e forse tecnicamente non eccelso: così Eder, che era rientrato a Lille proprio dopo quel gol che l'aveva trasformato in eroe nazionale, adesso è un giocatore sotto contratto, ma di fatto senza squadra.

L'anno scorso ha giocato quasi sempre titolare segnando però appena 6 gol in 31 partite di campionato in Ligue 1. Del resto al massimo è arrivato a 13 in una sola stagione e sulla soglia dei 30 anni era difficile immaginare che avrebbe improvvisamente fatto un salto di qualità. Ne ha fatto uno nella storia e tanto basti: ora deve evitarne uno nel buio. Ci sarà qualcuno che quella sassata la ricorda ancora bene.