Premium Sport

Dani Alves: "Differenze tra Juve e Psg? Qui organizzazione e voglia di vincere"

Il brasiliano si presenta: "A questa squadra manca poco per conquistare la Champions"

  • TTT
  • Condividi

Un inizio col botto. Durante la conferenza stampa di presentazione al Psg (contratto biennale), Dani Alves ha lanciato una frecciata alla Juventus, squadra con cui ha rescisso il contratto con un anno di anticipo. "Non voglio rivangare il passato, ma neanche negarlo. Per me la differenza tra il Psg e la Juve è che qui c'è un'organizzazione precisa e voglia di vincere. Come sulla bandiera del mio paese c'è scritto ordine e progresso: la stessa cosa vale per il Psg. A questa squadra manca poco per vincere la Champions, spero di aiutarla a centrare l'obiettivo" ha sottolineato l'esterno brasiliano.  

Parole forti che testimoniano come l'addio al club bianconero non sia stato pacifico: del resto le 'frizioni' con Marotta erano emerse nel saluto ai tifosi bianconeri su Instagram. Dani Alves ritroverà comunque a breve la Juve: il 27 luglio è infatti in programma la sfida di International Champions Cup in diretta tv esclusiva su Premium Sport. Nel frattempo l'esterno chiama Verratti: "Sono venuto qui per giocare con Marco. È questo il messaggio che gli vorrei inviare. Spero che potrà aiutarci a vincere la Champions League".

Anche la Premier League ha cercato Dani Alves, in particolare il Manchester City. Ma la scelta è caduta su Parigi: "Questa potrebbe essere la città dell'amore, ma anche la città di calcio. Sta a noi fare in modo che queste due cose vadano insieme". E poi "mentre Torino è stata una decisione un po' egoista, questa volta ho ascoltato di più mia moglie. Se Guardiola si è offeso, mi dispiace. Ma ho fatto la mia scelta e penso che non me ne pentirò".