Premium Sport

"Verratti obbligato a registrare quel video: vuole il Barcellona"

Mentre Bartomeu si fa ancora avanti, da Parigi assicurano: "Il club gli ha imposto le scuse"

  • TTT
  • Condividi

Voce del verbo vincere: sempre la parola magica in casa Barcellona. Una squadra che guarda sempre verso l'alto e che allora, dopo una stagione chiaramente negativa sia nella Liga che in Champions, è intenzionata a prendere nuovi campioni. Costi quel che costi, per tornare a vincere. Uno di questi, ormai lo sanno tutti, è il nostro Marco Verratti. Ma la storia d'amore non è certo delle più semplici, visto che dall'altra parte - a Parigi - c'è uno sceicco molto ricco che non vuole lasciarsi scappare il suo gioiello.

Il Psg, insomma, punta ancora moltissimo su di lui. Una certezza che però, almeno secondo lo spagnolo Marca, non ha affatto demoralizzato quelli del Barcellona visto che sembrerebbe che sia arrivata a casa del pescarese persino una proposta direttamente dal presidente, Josep Maria Bartomeu. Il numero 1 sottolinea come la sua società cercherà in tutti i modi di prenderlo entro il 31 agosto prossimo. Il tempo, in fondo, ancora c'è. E questa potrebbe essere soltanto una nuova piccola, ma importante pagina della telenovela dell'estate.

Intanto da Parigi e da Barcellona rimbalza una voce tutto sommato non troppo sorprendente: "Verratti vuole il Barcellona al di là di quanto ha detto nel video il giorno in cui è arrivato in ritiro - ha spiegato un giornalista de L'Equipe a Radio Barcelona-. Il giocatore è stato obbligato a registrare quel video dal presidente dopo le parole del suo agente Di Campli". A Barcellona la pensano allo stesso modo. E forse non solo lì. Nel video in questione, Verratti si scusava con club e tifosi per le dichiarazioni del suo procuratore che aveva definitivo Verratti "un prigioniero dell'emiro".