Premium Sport

Juventus, Allegri: "Alex Sandro non si muove da qui"

Il tecnico bianconero: "Vanno migliorate la condizione fisica e la fase difensiva"

  • TTT
  • Condividi

Massimiliano Allegri è soddisfatto al termine della sfida di International Champions Cup contro la Roma. Ecco le parole del tecnico della Juventus dopo la vittoria ai rigori.  

"Il bilancio della tournée è ottimo, la squadra ha lavorato bene. Per questo bisogna ringraziare l'organizzazione che ci ha accolto e ci ha messo a disposizione campi sempre ottimi per allenamenti e partite".

"Bernardeschi ha giocato per la prima volta con la squadra, non era semplice ma comunque si è dato da fare e questa era la cosa più importante".

"Abbiamo disputato una buona partita. Nel primo tempo siamo stati migliori dal punto di vista tecnico, nella ripresa abbiamo sbagliato qualcosa ma c'erano tanti elementi che non avevano mai giocato insieme. Ora bisogna lavorare sulla condizione e la fase difensiva: inizia la discesa verso gli obiettivi più importanti a partire dalla Supercoppa. E' il primo trofeo della stagione e dobbiamo vincere contro una Lazio che cercherà la rivincita della finale di Coppa Italia".

"Quest'anno sarà una stagione molto più difficile perché tutte le rivali si sono rinforzate. Sarà complicato vincere il settimo scudetto consecutivo però è il nostro primo obiettivo stagionale".

"La Roma l'anno scorso ha conquistato 87 punti, il record della sua storia e quindi è la nostra prima antagonista. Ma lotteranno per il titolo anche Napoli, Milan e Inter. Non va poi esclusa la Lazio".

"Al mercato ci pensa la società. Siamo in linea su tutto. Alex Sandro è un giocatore della Juve, è straordinario e non si muoverà da qui. E' migliorato tanto da quando è arrivato e ha ancora margini per migliorare ancora. Penso che con Marcelo sia il terzino più forte del mondo".